Tagliolini all’uovo e timo con salsiccia e Casizolu

Oggi parliamo di un formaggio sardo e lo utilizziamo per i nostri tagliolini, il casizolu.

Il casizolu è un formaggio di latte vaccino a pasta filata. È ottenuto dal latte delle vacche di razza sardo-modicana (bue rosso), o bruno-sarda allevate tutto l’anno allo stato brado. È tipico delle colline centrali della Sardegna, Montiferru, Marghine e altopiano di Abbasanta. Ha forma a pera col collo più o meno allungato a seconda della tecnica usata nella zona di produzione.

L’aspetto esteriore è liscio, di colore giallo chiaro all’inizio e tendente al giallo oro con la stagionatura. Con la stagionatura la pasta tende a scagliare. Il casizolu prodotto nel Montiferru è un presidio Slow Food e sottoposto a un disciplinare di produzione e si differenzia dagli altri per la pezzatura considerevole, da 3 a 5 kg.

Il casizolu interpretato dallo chef della redazione di Sapori d’Italia,

Domenico Longo, Ristorante CasaCoste di Collalto di Susegana (TV)

Una ricetta da sapori d’Italia.

Le ricette per voi

 Ingredienti :

✔ 300 g di farina tipo 00
✔ 3 uova
✔ foglioline di timo fresco
✔ 100 g di salsiccia sarda fresca 
✔ 80 g di casizolu stagionato
✔ 1 scalogno
✔ olio extravergine di oliva
✔ prezzemolo fresco
✔ sale e pepe

Preparazione

Impastiamo la farina con le uova e il timo fresco tritato finemente fino ad ottenere un impasto elastico e omogeneo. Facciamolo riposare coperto per 20 minuti, quindi tiriamo le sfoglie facendole asciugare leggermente sulla tavola di legno e passandole alla trafila avendo cura successivamente di fare le porzioni a mo’ di nido conservandole in frigo.  A parte, stufiamo lo scalogno tritato con pochissimo olio e con la salsiccia spezzettata. Aggiustiamo di sale e pepe e saltiamo nello stesso tegame la pasta lessata con un pò di acqua di cottura, aggiungiamo olio extravergine di oliva a crudo e serviamo con casizolu affettato sottilmente. Decoriamo con olio frullato con prezzemolo.