Millefoglie al Radicchio di Verona I.G.P., gamberi e salsa ai crostacei

Se tra i sensi la vista è quello predominante, con il suo rosso intenso, il radicchio di Verona I.G.P. diventa protagonista di emozioni. Un colore che attira la vista, una croccantezza che accarezza l’udito, un profumo di natura, una sensazione tattile umida e fresca.  Per finire un gusto che affascina i palati più nobili, un lieve retrogusto amarotico tipico della sua natura percepibile però solo alla fine mentre, al primo boccone dona freschezza e dolcezza, una dolcezza neutra che pulisce la bocca e permette di assaporare le pietanze che lo accompagnano.
Tutto ciò permette al Radicchio di Verona I.G.P. una poliedricità di preparazioni: antipasti sfiziosi, primi e secondi piatti di carattere, dolci sorprendenti e focacce golose.
Dopo una serata ospite del consorzio del Radicchio di Verona I.G.P. nel quale venivano premiati giovani talentosi che in approfondimento scolastico hanno creato approfondimenti tecnici e liete poesie aventi come tema il Radicchio. Ho pensato così di onorare questo favoloso ortaggio e il consorzio che lo rappresenta riportando le ricette che mi ha fatto conoscere partendo da questa prima:

 Ingredienti per 4 persone

✔ 2 cespi di Radicchio di Verona IGP
✔ erbe aromatiche
✔ 100 g patate lessate
✔ 20 gamberi rossi interi
✔ olio Garda DOP
✔ sale e pepe

Preparazione

Prendete il radicchio, sfogliatelo e sbollentatelo per 2 minuti in acqua e aceto per poi farlo subito raffreddare in acqua e ghiaccio. Asciugatelo e lasciatelo marinare qualche ora con le erbe aromatiche, l ’olio Garda DOP sale e pepe. Sgusciate i gamberi, tenendone da parte 4 per la guarnizione privandoli del filetto scuro e tagliateli a pezzetti. Saltateli in una padella con olio all’ aglio e sfumate con una spruzzata di brandy per alcuni minuti. Per preparare la salsa, rosolate i gusci con un cucchiaino di olio Garda DOP, ricopriteli dopo con un po’ di acqua, sale e pepe e lasciateli bollire per 3 ore, frullate e passate al colino fine. Prendete uno stampino monodose e mettete sul fondo uno strato di radicchio marinato seguito dalle patate lessate e i gamberi. Ripetete l’operazione 2 volte. Infornate a 200 gradi per 7 minuti e guarnite con un gambero, una foglia di radicchio e prezzemolo. Servite ricoprendo la millefoglie con la salsa ai crostacei.

VINO CONSIGLIATO:
Lessini Durello DOC (spumante)