Sapori ed emozioni avvolgono la pausa pranzo

Anche una pausa per interrompere il lavoro e nutrire il nostro corpo puó diventare un tripudio di emozioni che invadono i nostri sensi e permette alle nostre papille gustative di assaporare sapori semplici ben amalgamati e serviti con tutta la bellezza che il piatto narra. Ho pranzato alla Staffa a San Bonifacio e mi sono lasciato affascinare da un piatto di paccheri in crema di formaggi e pistacchio croccante, un piatto semplice ma pieno di sapori. Gustoso e di carattere, dove il gusto dei formaggi, brie e gorgonzola lasciano spazio al sapore di un ottima pasta di grano duro cotta al dente, particolare che ne esalta il gusto contrastando in modo netto il sapore intenso dei formaggi e dona al palato una pulizia nelle sensazioni. Piccole particelle di pistacchio croccante si uniscono a tali sensazioni portando differenza di gusto e di consistenza. Una pausa carica di piacevoli sensazioni, per chi le sa cogliere ed ascoltare alla quale si aggiunge la voglia di ritornare in questo ristorante per assaggiare i paccheri al pomodoro e basilico serviti su un letto di burrata, piatto che stuzzica la mia fantasia. Un particolare mi colpisce guardando il listino prezzi, affianco a questi paccheri al pomodoro e basilico è raffigurata una padella, chiedo quindi spiegazione e, mi spiegano che la pietanza viene servita su una piccola padella, particolare affascinante che voglio provare perchè, l’emozione inizia da ciò che ci viene presentato e come ci viene presentato e, la vista influisce per più del 75% sui nostri giudizi. Spero, con i miei racconti, di appassionare anche voi portando a cogliere sapori ed emozioni che ogni piatto sà dare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *