Melaverde parla di Radicchio di Verona IGP

Edoardo Raspelli ed Ellen Hidding parlano di Radicchio di Verona IGP su Canale 5
Il conduttore di Melaverde arriva direttamente nelle campagne intorno a Legnago per tastare con mano, e non solo, il cuore rosso di Verona

La scorsa domenica 13 gennaio “Melaverde”, la celebre trasmissione dedicata alle eccellenze dell’Italia agroalimentare, in onda su Canale 5 ogni settimana, si è dedicata al cuore rosso di Verona, riconosciuto con il certificato europeo IGP. Il Consorzio di tutela del Radicchio di Verona, con la sua Presidente Cristiana Furiani, ha accompagnato il mitico Edoardo in un “viaggio” dal campo alla tavola.

A partire dalla raccolta nelle campagne della pianura veronese, tra Minerbe e Legnago, alla accurata selezione del seme, fino alla messa in tavola di piatti deliziosi a base di radicchio veronese IGP presso la magnifica e storica location del castello di Bevilacqua. Non solo primi piatti e insalate, ma anche crostate a base di marmellata di radicchio, pane e focacce al rosso ortaggio di Verona e persino la birra. Grazie al suo profondo legame con la terra in cui nasce, il Consorzio dalla sua origine si fa promotoredi un prodotto, qual è il radicchio di Verona IGP, anch’esso autentico e imprescindibilmente legato al suo luogo d’origine, ovvero i prosperosi campi a Sud di Verona, e grazie a ciò questo percorso, esposto con esemplare simpatia e capacità dal celebre presentatore ed esperto di Mediaset, si è concretizzato in un vero e proprio quadro d’insieme votato alla valorizzazionedel territorio in chiave produttiva, gastronomica e turistica.

Cristiana Furiani dichiara come l’ideatore e produttore del programma, Giacomo Tiraboschi, abbia deciso di dedicare spazio al radicchio di Verona IGP dopo un assaggio: “Il nostro è un prodotto che ha ancora molta strada da fare in termini di popolarità, ma i fatti dimostrano come esso sia capace di conquistare con tutta la naturalezza del suo gusto inconfondibile”.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *